Usiamo gli hashtag responsabilmente.


hashtag

Come si usano gli hashtag? Sembra una domanda banale visto che ormai i cancelletti sono entrati prepotentemente nella nostra vita quotidiana, anche quella offline. In realtà non è un quesito così strano vista l’abitudine di “hashtaggare" selvaggiamente che si vede online. Per definire cosa è giusto fare e cosa no devi prima di tutto avere chiari i tuoi obiettivi di business e comunicazione. Un obiettivo valido potrebbe essere ad esempio veicolare traffico sul tuo sito, quindi gli hashtag ti devono servire a raccogliere utenti in target e non a fare i “buttadentro” raccattando follower ovunque al solo scopo di fare numero. Vediamo alcuni punti che é consigliabile seguire per ottenere risultati migliori per la tua impresa: 1 - facebook non è un terreno fertile per gli hashtag. Evita di inserire lunghe liste di parole, funzionano poco e sono orribili da vedere. Conserva gli # per instagram e twitter. 2 - usa parole che siano realmente inerenti alla tua foto e alla tua attività. Evita quelle più popolari che contengono troppe foto. Servono a poco, visto il forte traffico la tua immagine resterà visibile tra le prime per pochissimo. 3 - se hai un target italiano, concentrati su parole in italiano. Eviterai di attrarre like o follower inutili per la tua attività. 4 - fai una lista di hashtag e cerca di non usare sempre gli stessi. 5 - ora che hai visto alcune regole, non dimenticare che ogni tanto è divertente anche infrangerle usando #HashtagaVanvera. Però, per farli restare divertenti, vanno usati con estrema parsimonia e nel contesto giusto! In definitiva, gli hashtag sono strumenti molto utili per social come Instagram e Twitter perché ti permettono di “inserire” la tua comunicazione nei posti più appropriati a darti la giusta visibilità. #UsiamoGliHashtagResponsabilmente 😉 Se sei alla ricerca di altri suggerimenti scopri i Consigli del SAGGIO oppure dai uno sguardo agli altri articoli sul blog Social Media e dintorni. Albino Girelli immagina045